«Ira initium insaniae». La collera attraverso le citazioni poetiche nel quarto libro delle «Tusculanae disputationes» di Cicerone

Elisa Dal Chiele

Abstract


Il contributo prende in esame le citazioni poetiche che nel quarto libro delle Tusculanae disputationes Cicerone riferisce all’emozione della collera. Si studia in particolare la funzione delle citazioni poetiche e il loro effetto sulla prosa ciceroniana. Queste marcano alcuni snodi essenziali del ragionamento; talora servono a sminuire la tesi avversaria, talora sono auto-citazioni, mediante le quali Cicerone istituisce un rapporto intertestuale fra Tusculanae e De oratore. Da un lato, emerge la tendenza a minimizzare il dato fisico e la sintomatologia dell’ira, in modo coerente con il pensiero stoico qui seguito; dall’altro lato, affiora il peculiare interesse di Cicerone per l’espressione verbale della collera, strettamente collegata alla teoria e alla prassi oratoria.


Parole chiave


Cicerone; ira; Lucilio; Accio; poesia; forza interiore; follia; psicopatologia

Full Text

PDF (Italiano)


DOI: 10.6092/issn.1721-4777/10024

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2019 Griseldaonline

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.