Vittorio Sereni, la prosa e le sue soglie

Autori

  • Valentina Tibaldo University of Oxford

DOI:

https://doi.org/10.6092/issn.1721-4777/10827

Parole chiave:

prosa, poesia, «Opzione», «Pietà ingiusta», «Sabato tedesco»

Abstract

Alla metà degli anni Sessanta, Vittorio Sereni non solo licenzia la sua terza e maggiore raccolta poetica, Gli strumenti umani ma pubblica anche uno dei suoi testi in prosa più riusciti, L’opzione. Il racconto esce in rivista ma è subito raccolto in volume, assieme ad alcuni ‘allegati’ tra cui la poesia La pietà ingiusta. Il testo in prosa e quello in versi sono poi ripresi quindici anni più tardi nel Sabato tedesco, dove sono seguiti dall’omonimo racconto che Sereni considera una sorta di continuazione dell’Opzione e che raccomanda, quindi, di leggere assieme. Quando, però, progetta di raccogliere i suoi scritti narrativi, non solo esclude la poesia ma interpone tra le due ‘parti’, un terzo racconto, Ventisei. Spostamenti e riconfigurazioni, così come richiami interni e riprese testuali, sono letti in questo articolo in relazione al problema dei generi letterari. In particolare, ci si chiede se la geografia dei testi, il problema della loro collocazione e dei loro confini, possa dirci qualcosa del mutare del rapporto tra prosa e poesia nell’opera di Sereni.

Riferimenti bibliografici

P. Brookes, Reading for the Plot. Design and Intention in Literature, Cambridge (Mass)-London, Harvard University Press, 1992.

J. Cortázar, Del racconto breve e dintorni, in Bestiario, a cura di E. Franco, traduzioni di F. Nicoletti Rossini e V. Martinetto, Torino, Einaudi, 1999.

G. Genette, Figures III, Paris, Éditions du Seuil, 1972.

F. Ingram, Representative Short Story Cycles of the Twentieth Century: Studies in a Literary Genre, The Hague, Mouton, 1971.

L. Lenzini, Le distanze dalla prosa: “Il sabato tedesco” di Vittorio Sereni, in Interazioni tra poesia e romanzo: Gozzano, Giudici, Sereni, Bassani, Bertolucci, Trento, Temi, 1998.

P. Levi, I sommersi e i salvati, Torino, Einaudi, 1991.

R. Lundén, The United Stories of America: Studies in the Short Story Composite, Amsterdam, Rodopi, 1999.

R. Luscher, The Short Story Sequence: An Open Book, in Short Story Theory at a Crossroads, a cura di S. Lohafer e J. E. Clarey, Baton Rouge, London Louisiana State University Press, 1989, pp. 148-167.

P.V. Mengaldo, Iterazione e specularità in Sereni, in La tradizione del Novecento. Prima serie, Milano, Feltrinelli, 1975, pp. 359-86.

P.V. Mengaldo, Ricordo di Vittorio Sereni, in La tradizione del Novecento. Nuova serie, Firenze, Vallecchi, 1987, pp. 357-76.

L. Pirandello, Rimedio: la geografia, in Novelle per un anno, a cura di M. Costanzo, vol. I, Milano, Mondadori, 1999.

N. Scaffai, Il lavoro del poeta. Montale, Sereni, Caproni, Roma, Carocci, 2015.

V. Sereni, L’opzione, «Questo e altro», n. 8, 1964, pp. 33-45.

V. Sereni, L’opzione e allegati, Milano, All’insegna del pesce d’oro, 1964.

V. Sereni, Il sabato tedesco, Milano, Il saggiatore, 1980.

V. Sereni, Poesie, edizione critica a cura di D. Isella, Milano, Mondadori, 1995.

V. Sereni, La tentazione della prosa, a cura di Giulia Raboni, introduzione di Giovanni Raboni, Milano, Mondadori, 1998.

T. Todorov, Typologie du roman policier, in Poétique de la prose, Paris, Éditions du Seuil, 1971.

Downloads

Pubblicato

2021-01-24

Come citare

Tibaldo, V. (2021). Vittorio Sereni, la prosa e le sue soglie. Griseldaonline, 19(2), 297-311. https://doi.org/10.6092/issn.1721-4777/10827

Fascicolo

Sezione

Omnibus