Antonia, o del «pensier fole»

Tiziano Zanato

Abstract


L’intervento è rivolto a tracciare un ritratto, ideale e – nei limiti del possibile – reale, o comunque realistico, di Antonia Caprara, la donna amata da Boiardo e messa al centro degli Amorum libri, il suo canzoniere d’amore. Attraverso l’auscultazione di questo testo si offre un mosaico della bellezza extrinseca e intrinseca della giovane donna, per poi sottolinearne la parabola sentimentale: dapprima fervida amante ricambiata del conte di Scandiano, poi improvvisamente e tragicamente traditrice, infine di nuovo innamorata, prima della fine del rapporto amoroso. Creatura mirabile nel bene e nel male, Antonia Caprara esce dagli schemi cartacei con cui sono ritratte le donne amate per divenire un’eroina insieme carnale e angelica, molto in anticipo sui tempi.


Parole chiave


Boiardo; Caprara; ritratto

Full Text

PDF (Italiano)

Riferimenti bibliografici


C. Altucci, Boiardo lirico, «Giornale storico della letteratura italiana», CVI, 1935, pp. 39-80

Atlante dei canzonieri in volgare del Quattrocento, a cura di A. Comboni, T. Zanato, Firenze, Sismel - Edizioni del Galluzzo, 2017

G. Bassani, Matteo Maria Boiardo e Antonia Caprara, «Arcadia», III, 1960, pp. 75-97

G. Boccaccio, Tutte le opere, a cura di V. Branca, vol. II, Milano, Mondadori, 1964

M. M. Boiardo, Amorum libri tres, a cura di T. Zanato, Scandiano - Novara, Centro Studi Matteo Maria Boiardo - Interlinea edizioni, 2012

C. Fischer, L’inizio del canzoniere come luogo del patto poetico, in F. Lo Monaco, L. C. Rossi, N. Scaffai (a cura di), «Liber», «fragmenta», «libellus» prima e dopo Petrarca. In ricordo di D’Arco Silvio Avalle, Firenze, Edizioni del Galluzzo, 2006, pp. 363-383

E. Fumagalli, Osservazioni sulla novella boiardesca di Tisbina (Inamoramento de Orlando, I XII), «Rassegna europea di letteratura italiana», XXXIII, 2009, pp. 51-66

P. Giorgi, Sonetti e canzoni di Matteo Maria Boiardo, in Studi su Matteo Maria Boiardo, Bologna, Zanichelli, 1894, pp. 155-184

P. V. Mengaldo, La lingua del Boiardo lirico, Firenze, Olschki, 1963

T. Zanato, Provare «l'ultimo valor» di Amore. Sensualità ed erotismo negli «Amorum libri» di Boiardo, «Italique», XVII, 2014, pp. 19-42

A. Zottoli, L’«ocio amoroso» di Matteo Maria Bojardo, in Dal Bojardo all’Ariosto, Milano, Carabba, s.d., pp. 13-54




DOI: 10.6092/issn.1721-4777/9444

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2019 Tiziano Zanato

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.